Rotta verso Santiago: giorno 16

Da Torres del Rio a Navarrete

Questa mattina sono l’ultimo a svegliarmi e mi tocca fare tutto alla svelta. Vuoi per l’alcolizzato del paese che ha urlato per almeno un’ora questa notte contro non so chi visto che ovviante urlava in Spagnolo, oppure per il sacco a pelo con cui non sono ancora abituato a dormire; sta di fatto che quando finalmente stavo dormendo come un sasso è arrivata l’ora di svegliarsi.
Comunque fatta colazione al volo mi incammino dietro a Grazia che è partita senza di me sapendo che tanto con il mio passo l’avrei raggiunta presto. Usciamo dalla città salendo col sole che sorge alle nostre spalle.

Da qui per un po’ è tutto un saliscendi continuo che sinceramente non mi pesa più di tanto però mi fa sudare, solo che se mi metto in maniche corte poi fa freddo quindi alla fine resti sudato e coperto sperando di dover camminare in piano.


Al momento non è che ricordo molto della strada percorsa perché sono molto stanco, comunque arriviamo a Viana e senza fermarci la attraversiamo prima salendo e poi scendendo dall’altra parte, passando tra piccoli orti privati di periferia.

Dopo qualche km tra vigneti arriviamo su una lunga pista ciclabile rossa che porta a Logrono, percorriamo il ponte sul Rio Ebro e giungiamo nella grande città dove ci fermiamo per pranzo in un piccolo bar; molti pellegrini incontrati nei giorni scorsi oggi si fermeranno qui ma noi procederemo oltre. Uscendo dalla città percorriamo un lunghissimo e bellissimo parco tra il verde, con bambini che giocano e famiglie che passeggiano, parco che poi si immette in un’altra lunghissima pista ciclabile di 6 o 7 km che pare non finire mai.

Alla fine della pista la strada si inoltra in un altro grande parco naturalistico con tanto di lago, lo attraversiamo tutto e poi incominciamo a salire la collina che ci divide dalla meta; siamo ormai molto stanchi anche perché il sole a quest’ora si fa sentire parecchio e dopo i primi 25 km anche i dolori non mancano all’appello.

Raggiunta la cima su un sentiero che costeggia la statale iniziamo la discesa verso la città e dopo altri 3 km siamo finalmente arrivati, cerchiamo l’ostello comunale e dopo esserci sistemati facciamo la doccia e la spesa per la cena di questa sera. Oggi siano un po’ più stanchi del solito quindi domani magari faremo una tappa più corta per riposare un pochino, per quanto possibile.

 

 

N.Passi: 40914


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...