Rotta verso Santiago: giorno 25

Bercianos de Real Camino a Mansilla de Las Mulas 

Lasciamo l’albergue verso le 7:00; fa freschino ma per ora almeno non soffia vento ed il cielo è limpido. Appena usciti dal paese ci troviamo a camminare al buio su un sentiero sterrato che costeggia la strada, a dire il vero praticamente sarà così per tutta la giornata al di fuori dei centri abitati.

Dopo i primi 8 km entriamo a El Burgos Rainero, piccolo paese anche questo ma sicuramente meglio del precedente; qui ci fermiamo al bar per la colazione e riprendiamo poco dopo, l’idea è di arrivare il prima possibile alla meta oggi.

Inutile dirlo, appena lasciate alle nostre spalle le case inizia il solito sentiero accanto alla strada, per fortuna domani arriveremo a León e ci lasceremo dietro le Mesetas, perché questo poco variare di paesaggi mi sta stufando un po’ ormai.
Arriviamo verso mezzogiorno a Reliegos, altro paesino che non promette niente di particolare, cerchiamo un bar per pranzare e decidiamo di puntare all’ultimo, il bar Elvis. Già da fuori si capisce che è un locale particolare, l’interno poi lo conferma. E’ interamente ricoperto di scritte lasciate dai pellegrini e maglie appese ovunque, sempre lasciate dagli stessi. Il padrone dietro al bancone tracanna birra e mette musica rock’n’roll anni 60 e non sta fermo un attimo. Non è proprio il locale più pulito del mondo, anzi, però è sicuramente il più allegro che abbiamo visto fino ad ora. Ci facciamo fare dei panini e poi ci viene l’idea di firmare tutti la maglia dell’associazione che segue Grazia e di appenderla assieme alle altre. Foto di rito, anche col padrone del locale e poi si riparte al caldo.

Rieccoci sul sentiero che costeggia la strada e dopo gli ultimi 6 km, interminabili come lo sono sempre gli ultimi, arriviamo a Mansilla. Dopo la doccia e la spesa questa sera si va di risotto; io però ieri notte non ho dormito un granché bene e questa sera sono abbastanza a terra. Provo a svegliarmi con un po’ di caffè dopo cena ma alle 20:30 ho già quasi voglia di andare a dormire. Mentre Cristian ed Enrico intrattengono gli altri pellegrini suonando e cantando canzoni italiane io alle 21:30 mi arrendo e mi infilo nel sacco a pelo.

 

N.Passi: 32557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...