Rotta verso Santiago: giorno 34

Da Triscastela a Barbadelo

Oggi la prendiamo un po’ più con calma e alle 8:00, dopo una colazione a base di caffè solubile, partiamo. O meglio, Grazia parte per prima e noi (io, Simona, Enrico e l’ultima arrivata nel gruppetto, Chiara) dopo aver finito il nostro caffè e indossato gli zaini la seguiamo. Usciamo dal paese e davanti a noi ci si presenta una scelta, una strada che sale e dopo 18 km arriva a Sarria, oppure una variante più in piano che però impiega 6 km in più. A questo punto le salite non ci spaventano più ma di km in più ne facciamo sempre volentieri a meno quindi si va per la prima scelta; proseguiamo quindi su una stradina che passa tra i campi e poco dopo iniziamo a salire prima su uno sterrato abbastanza ripido che ci fa sudare e poi su strada. Da qui io e Chiara prendiamo un passo costante e presto ci allontaniamo dagli altri due, Grazia invece è sempre avanti.

 

Proseguiamo con qualche saliscendi passando anche per un paio di paesi formati per lo più da cascine e fattorie, facciamo tappa ad un bar ma riprendiamo praticamente subito. Camminare con Chiara è semplice e piacevole perché anche lei, come me, preferisce non fermarsi troppo; la temperatura non è poi così alta e stando fermi ci si raffredda e riprendere diventa più “difficile”.

Ci facciamo quindi i primi 18 km fino a Sarria spediti con una sola piccola sosta, nel mentre parliamo un po’ di tutto; Chiara è una ragazzina che ha la metà dei miei anni ma ragiona molto meglio di tanti suoi, ma anche miei, coetanei. Poco prima di uscire dalla città ci fermiamo ad un bar per pranzare, pensavamo prima o poi di trovare Grazia seduta ad aspettarci ma probabilmente è già ripartita oppure non si è nemmeno fermata.

Pensavamo anche di vedere arrivare Enrico e Simona ma invece no, facciamo in tempo a mangiarci un panino ed a ripartire ma di loro nemmeno l’ombra. Saliamo per un po’ per uscire dalla città quando mi chiama Grazia dicendomi che lei è già arrivata a destinazione, 4 km più avanti a noi. Mi dice il nome dell’albergue e dopo un’ultima faticosa salita la raggiungiamo a Barbadelo, un piccolissimo paesino con un albergue/ristorante tutto sommato carino. Anche se avessimo avuto la cucina oggi è domenica ed è tutto chiuso, quindi non avremmo avuto modo di fare la spesa. Enrico e Simona si sono fermati a Sarria e ci raggiungeranno alla meta di domani, mentre invece ci ha raggiunto Cristian che si ferma qui con noi.


Oramai manca pochissimo alla fine del cammino, anzi alla fine di questo mio anno di cammini ed io non so se non vedo l’ora di arrivare oppure vorrei rallentare per far durare di più questo periodo. Però è anche vero che un paio di giorni fermo a Santiago mi fanno sempre più gola, oramai è un bel po’ che sono in giro.

 

N.Passi: 27908

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...